A.Celli WeChat Channel

Retrofit degli impianti industriali

  • Introduzione al retrofitting
  • Che cos’è il retrofit di un impianto
  • L’importanza del retrofit nel settore manifatturiero odierno
  • Eseguire il retrofit di un impianto per tissue e tessuto non tessuto nel modo corretto
  • Perché scegliere i retrofit A.Celli?

Introduzione al retrofitting

Retrofitting è una parola che circola nell'industria manifatturiera dall'inizio del 21° secolo e per buoni motivi. Molti produttori di carta tissue e tessuti non tessuti lavorano nel settore da decenni ed è quindi normale essere in possesso di sistemi con anni di funzionamento alle spalle, sistemi che hanno richiesto un investimento iniziale sostanziale e sono ancora in buone condizioni. Tuttavia, l'età media di queste apparecchiature e macchinari è di 20 anni, il che significa, ad esempio, che questi fanno parte di un periodo precedente dove non erano presenti nuove tecnologie come l'Internet of Things (IoT) e l'Industria 4.0.

Con il boom della tecnologia negli ultimi 10 anni, in particolare la crescita della tecnologia legata all’Industria 4.0, le soluzioni di oggi sono dotate di sensori, telecamere e sistemi computerizzati e sono collegate al cloud. Questa tecnologia offre ai produttori di tissue e tessuto e non tessuto la capacità di aumentare la velocità e l'efficienza produttiva, migliorando significativamente la qualità del prodotto finale e riducendo i costi operativi. Senza gli upgrade per portare i loro macchinari e attrezzature agli standard tecnologici odierni, le aziende possono facilmente rimanere indietro rispetto alla concorrenza.

Inoltre, i macchinari obsoleti non dispongono di meccanismi di sicurezza aggiornati e necessari per proteggere i lavoratori durante le operazioni. L'efficacia e l'efficienza di questi asset, paragonati a quelli odierni, possono risultare carenti. Questi sono alcuni dei motivi per cui dovresti considerare il retrofit e l’upgrade delle macchine in tuo possesso da anni.

Che cos’è il retrofit di un impianto

Che cos’è il retrofit di un impianto

Retrofit è un termine generico che può essere applicato a qualsiasi struttura o oggetto fisico, come ad esempio edifici, ponti, telefoni cellulari, ascensori, fotocopiatrici e, nel nostro caso, macchinari industriali. 

Fare un retrofit significa, in poche parole, sostituire parti esistenti o aggiungere nuove parti per migliorare le caratteristiche della macchina o del dispositivo, come ad esempio le sue prestazioni o la sicurezza degli addetti.

Per quanto riguarda l'industria della carta tissue e del tessuto non tessuto, queste attività vengono eseguite per:

  • Aumentare la sicurezza di tutti il personale dell'impianto
  • Migliorare la qualità della vita degli operatori assegnati alle macchine
  • Rilevare difetti in tempo reale durante le operazioni
  • Ottimizzare la velocità e la qualità della produzione
  • Informatizzare i sistemi per garantire un'accurata raccolta, analisi e comunicazione dei dati
  • Automatizzare i processi, come l’avvolgimento e il taglio, per migliorare la qualità della bobina di prodotto finito
  • Ridurre i costi del lavoro
  • Ridurre i costi di manutenzione
  • Ridurre i costi dei pezzi di ricambio

L’importanza del retrofit nel settore manifatturiero odierno

L’importanza del retrofit nel settore manifatturiero odierno

Nel mondo di oggi l'industria manifatturiera, come tutte le altre industrie, si trova a dover “fare di più” utilizzando al tempo stesso meno risorse. Per i produttori, inclusi quelli di carta tissue e tessuto non tessuto, ciò significa un aumento della qualità dei loro prodotti, una produzione più efficiente e più rapida e una riduzione dei costi. Allo stesso tempo, i produttori devono ridurre al minimo il loro impatto sull'ambiente, operando quindi in modo sostenibile.

Tenendo a mente questo, diamo un'occhiata alle aree dell’impianto in cui il retrofit può essere di aiuto alle aziende.

Sicurezza

La sicurezza è un aspetto di fondamentale importanza in qualsiasi impianto, in particolare in presenza di macchinari in movimento. Negli impianti di produzione di tissue e tessuto non tessuto sono presenti nastri trasportatori, svolgitori, avvolgitori, sezioni di taglio e molto altro, e ogni pezzo di ciascun macchinario rappresenta una potenziale minaccia per la sicurezza dei lavoratori. Le macchine di 20 anni fa, ad esempio, non possiedono necessariamente sistemi sicurezza al passo coi tempi.

Fortunatamente, è possibile intervenire sui macchinari delle linee produttive per carta tissue e tessuto non tessuto per includere funzioni di sicurezza aggiornate che adegueranno i macchinari agli standard attuali. Questo può essere fatto aggiungendo uno o tutti i seguenti elementi alle apparecchiature esistenti:

  • Guard rails
  • Recinzioni di sicurezza
  • Porte con chiusura ad incastro
  • Protezione da rotture accidentali
  • Telecamere
  • Gestione delle movimentazioni

Grazie a questi upgrades minimizzerai il rischio di lesioni accidentali per i tuoi lavoratori e migliorerai il tuo livello di sicurezza. Inoltre, adeguerai il tuo impianto agli standard di sicurezza dettati da norme governative.

Qualità

Il controllo di qualità dei prodotti tissue e in tessuto non tessuto è diventato sempre più necessario per i produttori affinché possano soddisfare le esigenze dei loro clienti. Questi ultimi si aspettano prodotti privi di difetti, un obiettivo difficile da raggiungere utilizzando macchinari obsoleti. I retrofit possono migliorare la qualità del prodotto in due modi.

Innanzitutto, le nuove funzionalità offerte dai software moderni consentono di eseguire un migliore avvolgimento del prodotto grazie alla possibilità di regolare automaticamente la velocità e la tensione durante il processo di avvolgimento. In secondo luogo, gli aggiornamenti meccanici effettuati sull’avvolgitore stesso porterebbero ad un minore stress del prodotto durante il processo di avvolgimento, riducendo la probabilità che questo risulti danneggiato, stropicciato o comunque di qualità inferiore.

Efficienza operativa

L'obiettivo dei produttori è quello di realizzare prodotti di altissima qualità nel minor tempo possibile. In altre parole, l'efficienza deve essere ai massimi livelli. Per ottenere questo, dobbiamo raggiungere un equilibrio tra velocità e qualità del prodotto: se la velocità della linea di produzione è troppo elevata, rischiamo di ottenere un prodotto difettato, ma se è troppo bassa, la produttività potrebbe risentirne.

Quando si parla di impostazioni dei macchinari, la chiave è trovare lo “sweet spot” che ti permetterà di settare la massima velocità alla quale le macchine possono operare senza compromettere la qualità delle materie prime o del prodotto finale ottenuto.

La risposta per ottenere la massima efficienza operativa è l'automazione. Grazie ai sensori installati sui macchinari, è possibile aumentare la velocità delle operazioni fino al punto in cui vengono rilevati i primi difetti, consentendoti così di trovare facilmente la velocità massima alla quale è possibile operare senza conseguenze sulla qualità del prodotto finale.

Soprattutto, è possibile determinare queste impostazioni per vari materiali e salvarle per le operazioni future. In questo modo, saprai esattamente quali impostazioni utilizzare, a seconda dei materiali con cui stai lavorando in un determinato momento.

Efficienza energetica

L'efficienza energetica segue l'efficienza operativa. Una volta in grado di determinare le impostazioni migliori per ottimizzare le operazioni, sarai in grado di ridurre al minimo il consumo di energia. Inoltre, ridurrai gli sprechi perché i tuoi prodotti saranno privi di difetti.

Allo stesso tempo, semplicemente eseguendo il retrofit dei macchinari e delle attrezzature esistenti, agirai in modo ecosostenibile. Puoi:

  • Passare a motori ad alta efficienza più performanti e maggiormente integrabili con le nuove tecnologie
  • Utilizzare le funzioni di monitoraggio energetico per garantire il raggiungimento degli obiettivi energetici
  • Ridurre gli sprechi, mantenendo le macchine in tuo possesso e semplicemente aggiornandole per permettere loro di lavorare in modo più efficiente, invece di sostituirle e andare incontro alle conseguenti spese e sprechi

Eseguire il retrofit di un impianto per tissue e tessuto non tessuto nel modo corretto

Eseguire il retrofit di un impianto per tissue e tessuto non tessuto nel modo corretto

Per eseguire il retrofit del vostro impianto nel modo corretto, è necessario pianificare in anticipo e implementare questa attività in modo tale da portare il massimo beneficio alla vostra azienda. Questo significa operare come segue:

  1. Sviluppa una solida strategia di retrofit - prenditi il tempo necessario per determinare gli obiettivi di business che desideri raggiungere grazie al tuo retrofit. Che si tratti di maggiore efficienza, sostenibilità, sicurezza del personale o tutt'e tre le cose, devi sapere esattamente perché stai facendo quello che stai facendo.
  2. Seleziona gli aggiornamenti e la tecnologia più adatti alle tue esigenze - collabora con un esperto per determinare dove sono necessari aggiornamenti. Esistono molte soluzioni che possono garantire che il tuo impianto per la produzione di carta tissue e tessuti non tessuti funzioni alla massima efficienza e con le ultime tecnologie disponibili.
  3. Garantire la piena sicurezza di tutti i sistemi online, incluse la tecnologia di crittografia e la verifica dell'identità.

Perché scegliere i retrofit A.Celli?

Perché scegliere i retrofit A.Celli?

A.Celli è un partner fidato per le aziende dei settori tissue e tessuto non tessuto. La nostra missione è aumentare la produttività, l'efficienza e la sicurezza dei nostri clienti.

A.Celli può contare  un dipartimento dedicato al retrofit composto da ingegneri con pluriennale esperienza in campo meccanico e di automazione industriale. Questo ci consente di modificare le apparecchiature obsolete sia dal punto di vista della progettazione dell'automazione sia da quello meccanico.

I nostri esperti sono disponibili per consulenza tecniche, ispezione dei macchinari e aggiornamenti software e meccanici, che possono avere come risultato:

  • L’ottimizzazione della produttività della macchina
  • Un miglioramento dell’efficienza operativa
  • Un aumento del livello di automazione
  • Un prolungamento della vita utile dei macchinari

Inoltre, oltre a essere in grado di eseguire retrofit sui propri macchinari, A.Celli può fare lo stesso con macchinari realizzati da altri produttori

Questi sono alcuni esempi di cosa può fare A.Celli per aggiornare e migliorare le macchine e i sistemi in tuo possesso:

  • Installare nuovi motori ad alta efficienza dotati di software per il monitoraggio energetico
  • Aggiornamento slittomatic: un sistema di taglio longitudinale in grado di garantire una produzione di alta qualità e la riduzione dei tempi di posizionamento delle unità di taglio (è possibile posizionare 45 unità di taglio in 2 minuti con altissima precisione)
  • Rebuilding di macchine Tissue e Paper
  • Aggiornamento della sezione Pope Reel: un rebuilding della macchina esistente per aumentarne il livello di automazione e di efficienza
  • Sistema di rimozione della polvere progettato su misura per ridurre l’accumulo di polvere originata dai processi di taglio nella sezione di riavvolgimento
  • Sistema di espulsione della bobina e di inserimento delle anime completamente automatizzati adatti per la produzione sia di carta tissue che di cartone
  • Upgrade del controllo di tensione del velo nella sezione dello svolgitore per automatizzare il processo di svolgimento
  • Cambiare il funzionamento della macchina da manuale ad automatico
  • Upgrades degli avvolgitori, tra cui aggiornamenti alle sezioni di taglio, nuovi drives e altro

Per maggiori informazioni sui retrofit A.Celli, contattaci subito e prenota la tua consulenza con i nostri esperti!

Migliora i tuoi impianti tissue e TNT