A.Celli WeChat Channel

3 modi per aumentare la produzione di tessuto non tessuto laminato leggero (con zero rischi)

Laminazione di TNT | Andrea Ruggiero, 7 aprile 2020

Il processo di realizzazione di prodotti in tessuto non tessuto laminato deve essere eseguito con gli adeguati controlli di processo in atto per far sì che il prodotto finale sia della massima qualità. Tuttavia, non tutti i laminati sono uguali.

Mentre alcuni sono realizzati con una costruzione più pesante, ve ne sono molti che fanno affidamento su una costruzione più leggera per fornire sia protezione sia un maggior comfort, specialmente per quanto riguarda i prodotti indossabili.

Esempi di prodotti realizzati con laminati leggeri includono:

  • Mascherine 
  • Camici chirurgici
  • Prodotti per l'igiene femminile
  • Pannolini
  • Filtri

Per quanto riguarda la produzione di qualsiasi composito laminato in tessuto non tessuto, è importante assicurarsi che i singoli strati compositi non vengano deteriorati durante il processo di laminazione, in particolar modo quando si tratta di realizzare compositi leggeri, più sottili e fragili delle loro controparti pesanti.

Tenendo a mente questo, esistono tre strategie che è possibile mettere in atto per aumentare la produzione di tessuto non tessuto laminato leggero, riducendo al minimo il rischio di ottenere un prodotto finale difettoso.

1. Utilizzare materiali di alta qualità

I materiali che utilizzi per ottenere il composito avranno un ruolo cruciare nel determinare la sua pesantezza e resistenza finali. Quando si tratta di materiali in tessuto non tessuto, si desidera qualcosa che presenti una buona resistenza alla trazione ma che sia allo stesso tempo sottile e leggero. La scelta è tra fibre sintetiche e naturali e potrai utilizzare qualsiasi combinazione di esse.

Le fibre sintetiche, come il poliestere, polipropilene, polistirene e altri polimeri, sono le scelte migliori per ottenere un materiale resistente e leggero che può essere reso impermeabile, traspirante, resistente alle alte temperature, morbido e stampabile. Per aumentare il comfort e la traspirabilità di alcuni prodotti, può essere aggiunto un materiale resistente e leggero come il cotone.

Per quanto riguarda il materiale utilizzato per l'accoppiaggio degli strati, il film di polietilene fornirà la migliore adesione mantenendo nel complesso il composito leggero, morbido e flessibile. Inoltre, il film di polietilene può essere utilizzato in vari processi di laminazione, fornendo una barriera impermeabile altamente efficace, elevata resistenza e capacità antistrappo.

2. Migliorare i controlli della tensione

Il controllo della tensione è uno dei fattori più importanti per la realizzazione di prodotti laminati in tessuto non tessuto di alta qualità. Se la tensione del velo è o troppo elevata o troppo bassa si rischia di strappare e danneggiare uno o più strati del composito risultante. Questo vale ancora di più per i materiali leggeri: più sottili e leggeri sono, più sono facili da danneggiare, anche quando si creano compositi laminati in tessuto non tessuto resistenti allo strappo. Un controllo errato della tensione può inoltre creare pieghe, aree in cui l'accoppiaggio è incompleto e distanze incompatibili tra gli strati.

È fondamentale che tu sia pienamente consapevole della resistenza alla trazione dei materiali che stai usando nel tuo composito: lavorando con materiali leggeri, le impostazioni di tensione che usi devono essere estremamente precise, perché se queste sono errate, anche se di poco, potresti ottenere un prodotto finale difettato.

In questo caso, la cosa migliore è utilizzare un sistema di laminazione come A.Celli F-LineⓇ, che utilizza sensori, la tecnologia cloud e un software che ti consente di monitorare cosa sta succedendo in ogni step del processo - svolgimento, laminazione, taglio e avvolgimento.

Quando si ha a disposizione una panoramica dell'intero processo e il sistema è in grado di rilevare i difetti e trasmettere i dati di produzione in tempo reale, è possibile apportare piccole modifiche alle impostazioni di tensione senza interrompere la produzione. Questo fa sì le impostazioni relative alla tensione rimangano sempre ottimali, ottenendo così un prodotto finale di alta qualità.

Leggi anche: Come ottenere il massimo controllo di qualità nella laminazione di TNT

3. Controllare la velocità di produzione

Anche la velocità della linea di produzione deve essere controllata in ogni fase del processo di laminazione, poiché questa può influire sulla tensione del velo. Inoltre, in particolare durante l'avvolgimento del composito finale, una velocità errata può dar vita ad una bobina difettata con presenza di telescoping, pieghe e aria intrappolata.

Idealmente, vorresti che la produzione fosse la più veloce possibile senza compromettere la qualità del prodotto finale. Nella laminazione dei tessuti non tessuti questo significa che la velocità con cui i singoli strati vengono svolti e immessi nella laminatrice, la velocità con cui questi passano attraverso la laminatrice stessa e la velocità con cui vengono tagliati e riavvolti per formare le bobine finite sono tutti elementi fondamentali per ottenere un prodotto di qualità.

Come per la tensione, un macchinario dotato di sensori e connettività cloud può misurare la velocità della macchina in ogni fase del processo e rilevare difetti nel materiale. Questi dati potranno essere analizzati e trasmessi all'utente in modo da poter apportare le modifiche necessarie alla velocità della macchina durante il suo funzionamento. Questo ti consentirà in definitiva di trovare la velocità di produzione ottimale e ti garantirà l'integrità di ogni strato del tessuto non tessuto laminato che stai producendo e, di conseguenza, del prodotto finale.

Quando avrai il pieno controllo di questi tre aspetti del processo di laminazione, sarai in grado di creare laminati in tessuto non tessuto leggeri che siano resistenti, efficaci e confortevoli, con un rischio praticamente azzerato per quanto riguarda l'integrità dei singoli strati e del composito risultante.

Per ulteriori informazioni su come migliorare il tuo processo di produzione di tessuti non tessuti laminati leggeri scarica il nostro eBook gratuito "Come portare il tuo processo di laminazione al livello successivo”.

Come portare il processo di laminazione al livello successivo