A.Celli WeChat Channel

Perché le aziende dovrebbero affidare le merci a magazzini automatici

AGV | Francesco Vergentini, 18 luglio 2019

I magazzini automatici sono la risposta a molti problemi di una supply chain che oggi dev'essere sempre più efficiente e capace di gestire numerose complessità. L'e-commerce ha reso tutto più veloce: lo sviluppo e la produzione, la rotazione della merce e le consegne. Bisogna essere flessibili e reattivi ai cambiamenti, ma anche precisi, perché le aspettative della clientela sono sempre più alte e intolleranti all'errore.

Ci sono poi il costo del lavoro e quello di mantenimento degli impianti, voci che lievitano se il magazzino deve allargarsi per ospitare più merce. Inoltre oggi, sempre più, si sente parlare di oggetti connessi, di Big Data e di analytics, e anche in questo caso non si tratta di slogan, ma di una trasformazione che investe molti settori (l'agricoltura e l'industria manifatturiera, per esempio) e che ha intrecciato irreversibilmente i flussi di prodotti fisici e i flussi di dati.

La logistica non è un'isola: la trasformazione “4.0” ha investito anche quest'ambito, portando nei magazzini strumenti automatizzati per il material handling, robotica, sensori, software di gestione e di analisi dei dati. Vediamo allora i principali benefici dell'automazione applicata ai magazzini.

10 vantaggi dei magazzini automatici +1

Alcuni sono immediati, altri hanno un ritorno dell'investimento più lungo. Ma i vantaggi dell'automazione nei magazzini possono tutti ugualmente concorrere a migliorare i risultati del business, in certi casi permettendo una riduzione dei costi e in altri aprendo la strada a nuove possibilità.

1. Velocità ed efficienza delle operations

Grazie a scaffalature automatizzate, shuttle, nastri trasportatori e AGV (automated guided vehicle) il tempo di esecuzione delle operazioni di material handling si può ridurre notevolmente. La capacità di carico delle macchine è indubbiamente superiore a quella di un team di magazzinieri, mentre sensori, decision point e software di gestione danno una “logica” ai flussi di lavoro.

2. Maggiore produttività (anche ininterrotta 24/7)

A seconda delle esigenze di produzione e di logistica, si possono adottare macchine in grado di operare su lunghi turni, anche senza interruzioni notturne. Azzerati i tempi morti, le lunghe operazioni di stoccaggio, movimentazione e preparazione degli ordini si accorciano.

3. Maggiore flessibilità

L'automazione permette di aggiungere risorse senza modificare il modello operativo, con maggiore semplicità rispetto a quanto non si possa fare con delle risorse umane che, invece, vanno ingaggiate, integrate nella squadra esistente e magari formate. Si possono così assecondare facilmente i picchi di attività stagionali o la crescita del business, perché quello dei magazzini automatici è un approccio modulare e scalabile.

4. Taglio dei costi generali

L'ottimizzazione della capacità di stoccaggio, resa possibile dai magazzini verticali, ha chiari effetti sui possibili risparmi nei costi di affitto, riscaldamento e raffreddamento degli ambienti. A parità di metratura, lo spazio è moltiplicato.

5. Taglio dei costi di personale (e valorizzazione delle professionalità)

Una sola macchina può svolgere da sola il lavoro di più persone, ma allo stesso tempo necessita di essere gestita, supervisionata e manutenuta. Libero dai compiti più faticosi e ripetitivi, il personale può essere assegnato a mansioni a maggior valore aggiunto.

6. Standardizzazione e compliance

La definizione di flussi di lavoro standard, che rispettano le policy del settore, è un altro fra i vantaggi più evidenti dell'automazione. In merito alla sicurezza, in particolare, shuttle e AGV liberano l'azienda da molte responsabilità e i dipendenti dall'onere di operazioni rischiose. I sensori, inoltre, possono servire a monitorare la qualità degli articoli e la conformità dei processi.

7. Maggiore sicurezza delle operations

Come si diceva, affidare alle macchine e non alle persone alcune mansioni è una prima, fondamentale, strategia di sicurezza sul lavoro. Gli strumenti presenti nei magazzini automatici, inoltre, prevedono una “sicurezza by design” ovvero sono progettati per includere paraurti, sensori, allarmi sonori e luminosi che evitano le collisioni e proteggono sia il personale del magazzino sia la merce.

8. Integrità e igiene della merce

Che si tratti di articoli stipati in pallet o di materiali imballati, strumenti come le navette e gli AGV dispongono di agganci e di sistemi di presa progettati ad hoc per la loro destinazione. I robot per la movimentazione di bobine di carta e tissue, in particolare, non solo evitano cadute accidentali e strappi ma assicurano totale igiene ai prodotti, non essendoci possibilità di contaminazioni batteriche durante gli spostamenti

9. Visibilità sui flussi di merce e di dati

Nei magazzini automatici l'opera di raccolta e trasmissione dati fatta dai sensori si combina con le capacità di analytics di alcuni software. L'analisi dei dati (di produzione, stoccaggio, rotazioni, vendita, costi, ecc.) è utile a diversi scopi: può servire per richiedere approvvigionamenti automatici dalla produzione al magazzino, per assicurare temperatura costante in un ambiente o, ancora, per scovare eventuali inefficienze. Inoltre, dai dati rilevati, si ottiene una tracciatura costantemente aggiornata del materiale stoccato. In secondo luogo, possono emergere dei pattern e interdipendenze non intuibili dalla semplice osservazione “empirica” delle attività quotidiane.

10. Manutenzione predittiva

I sensori presenti a bordo dei veicoli automatici o disseminati in punti strategici del magazzino misurano e controllano il regolare svolgimento delle attività. Eventuali rallentamenti di performance e anomalie diventano spie di un possibile problema, consentendo di agire in anticipo, grazie a software di manutenzione predittiva di cui sono forniti.

 

C'è poi un “jolly”, una carta extra nel mazzo dei vantaggi finora elencati: l'innovazione tecnologica e la trasformazione dei modelli operativi è specchio di una mentalità aperta e coraggiosa, che certo gioca a favore dell'immagine dell'azienda.

Come ottenere i vantaggi dell'automazione

Potremmo così riassumere i principali vantaggi dell'automazione dei processi di magazzino:

  • nelle operations: flessibilità, efficienza, accuratezza, risparmi, manutenzione predittiva, conformità agli standard e alle regole di settore;
  • per il personale: potenziamento della sicurezza e spostamento verso mansioni a maggior valore aggiunto;
  • nel servizio al cliente: puntualità e precisione delle consegne, accorciamento del ciclo ordine-consegna;
  • nelle strategie: visibilità sui processi, scoperta di pattern e Business Intelligence basata sui dati.

Prima di pensare ai benefici che potrai ottenere nel tuo magazzino, è importante capire da dove cominciare. Ti aiutiamo con il nostro eBook, scaricabile gratuitamente, in cui ti spieghiamo i 3 passi per trasformare il magazzino con l'automazione logistica.

 

Trasforma il magazzino con automazione logistica